The trip of a lifetime
CLICK HERE FOR BLOGGER TEMPLATES AND MYSPACE LAYOUTS »

giovedì 5 maggio 2011

Sector23

Sector23 browser games uscito nel mese di Aprile del 2011, promette di diventare un colosso dei fantasy, attualmente in versione beta.
Sector23 ha una grafica veramente accattivante, molto ben riuscita, seguito da uno staff presente e che molto volentieri si interfaccia con gli utenti per problemi e consigli sul gioco. Fornito di una ampia guida dove orientarsi è veramente facile da la possibilità ai principianti del gioco di appassionarsi e comprendere che cosa stiano facendo.

"La guerra si è fermata quasi di colpo. Con milioni di morti da ambe le parti, gli esseri umani bandirono gli infetti fuori città e chiusero ogni porta. Tutto quanto si disperse nel vento in una sera di fuoco e di vendetta. Ancora nessuno è riuscito a capire perchè il Settore 23 esplose in quel modo. Tanti dubbi, tante teorie. Ipotesi che fu fatto esplodere, ipotesi che successe per errore. Il settore saltò in aria e con lui anche tutta la materia al suo interno. Ci fu una guerra che coinvolse il mondo intero. Quasi sette anni sono passati dall´ultimo giorno prima dell´armistizio fra l´Unione Britannica e gli infetti. Benchè gli infetti fossero inferiori di numero, la guerra si era fatta più pericolosa perchè la materia cambiava il loro dna. Gli infetti più gravi e potenti, riuscivano ormai a controllare la materia come se fosse da sempre parte di loro. Le armi si erano evolute, ma gli ordini dell´Unione rimanevano sempre gli stessi: dare la caccia agli Infetti e sterminarli dal primo all´ultimo. La campagna aveva successo. Forse, troppo successo. Dopo l´armistizio le porte delle città furono chiuse per sempre. La guerra finì e si crearono due diverse fazioni di vita. Dopo tre anni di guerra, nessuno chiede più degli infetti. I pochi che ancora hanno il coraggio di parlarne vivono nell´oro. E´ stata una perfetta selezione naturale: così perfetta da sembrare irreale"(citazione presa dal gioco)

http://www.wannabeahero.net/

0 commenti: