The trip of a lifetime
CLICK HERE FOR BLOGGER TEMPLATES AND MYSPACE LAYOUTS »

mercoledì 29 giugno 2011

Dragon Age: La torre del circolo.

La Torre del Circolo - Prima Parte

Dopo la visitina a Lothering siete pronti per imbarcarvi nell'impresa di riunire tutte le fazioni contro la Progenie Oscura. Potrete iniziare in qualunque modo ma la quest del Circolo Spezzato rappresenta un ottimo punto di partenza. È relativamente facile, influenza la questa "Arle di Redcliff" e vi fa accedere a un mago curatore, Winne. Dunque, non appena siete pronti, dirigetevi a Lago Calenhad.

 

Porto di Lago Calenhad

Arrivati al porto potete fermarvi alla "Principessa Viziata" per fare scorta di rifornimenti oppure parlare a Carroll per dirigervi alla torre. Ricordatevi che, una volta entrati nella torre, non potrete rifornivi di impiastri o altro equipaggiamento finché non ne uscirete.

Carroll sarà un po' riluttante a darvi uno strappo fino alla torre, potrete cercare di persuaderlo, intimidirlo oppure sperare di avere Morrigan, Leilana, Sten o Shale nel vostro party per convincerlo in qualche altro modo.

La Torre del Circolo

Una volta arrivati alla torre del circolo la troverete mezza distrutta. Parlate con Greagoir, vicino all'entrata, vi spiegherà che la torre è stata invasa da dei demoni e che i templari stanno pensando di cancellare i maghi dalla faccia della terra, tanto per stare sicuri, ma se volete potete entrare per fermare l'invasione demoniaca con le vostre forze. La conversazione con Greagoir è anche il momento in cui dovrete decidere se schierarvi con i templari o con i maghi: questo servirà a decidere chi combatterà al vostro fianco nella battaglia finale. Ponderate quindi con cautela la vostra decisione e fate rifornimenti prima di entrare, che come già detto dopo non si torna indietro!

Il primo mago che incontrerete al primo piano sarà Wynne, che ha appena eretto una barriera magica. Offritevi di risolvere i problemi nella torre e lei sarà ben contenta di unirsi al vostro party. Le sue abilità di guaritrice saranno preziosissime per il gruppo, visto che molto probabilmente fino ad ora vi siete curarti solo con gli impiastri. Se non siete voi stessi dei magi curatori aggiungetela subito al party, anche solo per le sue cure di gruppo. State attenti però perché Morrigan non approverà nessun tipo di aiuto ai maghi.

Con o senza Wynne nel gruppo dovrete comunque farvi largo fino alle scale combattendo. Su questo piano incontrerete soprattutto Abomini, che potrete uccidere facilmente mentre cercano di venirvi addosso. Il Demone Maggior dell’Ira potrebbe però darvi qualche problema: eliminate gli Abomini che lo aiutano, tenetelo inchiodato con il vostro tank principale, usate le cure di gruppo di Wynne e dovreste archiviare facilmente la pratica. Quando avete finito, salite le scale.

Il secondo piano non presenta molte differenze rispetto al primo, al mix però si aggiungono i Cadaveri Impacciati e i Maghi del Sangue, tanto per non annoiarsi. I primi non sono difficili da buttar giù mentre i secondi sono dotati di noiosissime magie a distanza. La cosa migliore da fare è buttarli giù col vostro personaggio che fa più male mentre il tank tiene fermi tutti gli altri.

Su questo piano incontrerete Owain, che forse ricorderete se avete scelto le origini da mago. Owain si nasconde in un magazzino e aspetta che si concluda l’invasione demoniaca. Cercate nel magazzino per trovare un Grimorio Nero, fondamentale per una quest secondaria di Morrigan (anche se alcuni giocatori riferiscono di averlo trovato nel Forziere di Irving nello Studio del Primo Incantatore, Stanze dei Maghi Anziani), e proseguite oltre.

Non molto dopo la stanza di Owain scoprirete che alcuni Maghi del Sangue hanno costruito una barriera per sbarrarvi il passo e ovviamente dovrete combatterli per proseguire. Alla fine dello scontro uno dei maghi vi chiederà di risparmiarlo, starà a voi scegliere se ucciderlo o farlo andar via. Anche qui ci troviamo davanti a un bivio, la prima scelta vi porterà verso la fazione dei Maghi mentre la seconda vi avvicinerà ai Templari.

Adesso potrete proseguire verso le scale abbastanza rapidamente se ignorate il circolo più esterno, anche se queste stanze contengono qualche Cadavere Impacciato (quindi exp) e qualche tesoro. In particolare la Piccola Scatola Dipinta può essere venduta in seguito per un bel gruzzolo di soldi. Potrete inoltre dare di nuovo la vostra preferenza ai maghi o ai templari quando troverete un mago nascosto in un armadio: esattamente come prima starà a voi decidere se ucciderlo o lasciarlo andare.

Il terzo piano non abbonda quanto a tesori ma di sicuro è pieno di mob. Oltre ai Cadaveri e agli Abomini abbiamo i Templari Posseduti, i Templari Ammaliati e i Demoni del Desiderio. Attenti perché i Templari picchiano duro quindi eliminateli per primi, quando possibile. State attenti quando entrate nella seconda stanza perché, anche se lo scontro sembrerà inizialmente facile, vi aspetta una battaglia tosta. Una volta arrivati a metà infatti torneranno in vita un sacco di cadaveri, quindi dovrete quindi fare molta attenzione a non venire accerchiati e sopraffatti. Siate molto cauti e cercate di attirare a voi i mob poco alla volta, e quando alla fine spunterà l’Orrore Arcano, colpitelo duro con tutto quello che avete se non volete che vi metta in difficoltà con i suoi incantesimi.

Continuando lungo l’arco incontrerete le solite stanze piene di creature: arrivati a quella dei Templari state attenti alla trappola perché potrebbe rallentarvi. Fatela scovare da un ladro e non sottovalutate neppure il Demone del Desiderio, perché picchia abbastanza forte.

Per arrivare al quarto piano dovrete farvi largo in mezzo a un gran numero di Abomini, scheletri e ombre minori. Le ombre sono vulnerabili alla magia, quindi lasciate che sia il mago a occuparsene mentre gli altri si prendono cura di scheletri e abomini. Adesso siete pronti per passare alla prossima fase di questa lunga quest.

A questo piano potrete scegliere fra due scontri: entrambi vi frutteranno un discreto bottino ed entrambi sono abbastanza tosti, quindi prima di fare qualunque scelta riposatevi o rischiate di essere sopraffatti rapidamente. Vi troverete davanti a due porte, la prima contiene un Demone del Desiderio, un Templare e qualche mob minore. Concentratevi sul Templare mentre cercate di rallentare il più possibile il demone. Non appena il Templare è passato a miglior vita concentrate la vostra potenza di fuoco sui rimanenti bersagli. L’altra stanza contiene un Mago del Sangue e qualche altro Templare, qua il primo target dev’essere il mago, a causa dei suoi fastidiosi incantesimi di fuoco, mentre il tank tiene a bada i templari. Fortunatamente il mago dovrebbe andare giù velocemente quindi potrete dedicarvi subito ai Templari.

Nella stanza centrale troverete un Demone della Pigrizia che vi spedirà dritti dritti nell’Oblio. Adesso dovrete uscirne il prima possibile per chiudere questa faccenda dell’infestazione demoniaca una volta per tutte.


La Torre del Circolo - Seconda Parte

Benvenuti (o ben ritrovati, se siete maghi) nell’oblio. Per uscirne dovrete battere i demoni che abitano ogni isola e infine vedervela col Demone della Pigrizia, colpevole di avervi intrappolato qua dentro. Per farcela dovrete superare numerosi ostacoli e assumere diverse forme in grado di farveli superare, ma procediamo con ordine.

All’inizio vi troverete in una fortezza dei Custodi Grigi dove dovrete combattere contro Duncan e un paio di sgherri; Duncan è quello che picchia più forte quindi farete bene a concentrarvi su di lui. Quando avrete finito dirigetevi verso il Piedistallo dell’Oblio per continuare. Qui incontrerete Niall, anche lui intrappolato nell’Oblio, che non è molto fiducioso riguardo alle vostre possibilità di farcela: starà a voi fargli cambiare idea. Guardatevi un po’ intorno e troverete un Portale dell’Oblio verso Est, entrateci e vi troverete faccia a faccia con un Demone dell’Ira. Quando è sconfitto parlate col topo che stava attaccando e otterrete la Forma di Topo che vi permetterà di passare per i cunicoli: entrate nel buco li vicino per passare alla prossima area.

Adesso dovrete affrontare un Demone dell’Ira Minore, ricaricare mana e salute, attraversare il Portale dell’Oblio e fare fuori altri tre demoni mentre attraversate un’area fatta a L: fateli fuori uno alla volta e utilizzate il giacimento di Lyrium se necessario.

Quando avrete finito vi ritroverete dove avete iniziato, da Niall, che vi suggerirà di ottenere ulteriori forme per proseguire. Adesso è arrivato il momento di affrontare l’Invasione della Prole Oscura, dove otterrete la forma di Spirito. Vi ritroverete in una stanza praticamente vuota: passate attraverso il buco a nord-est, quindi attraverso un altro cunicolo per trovare un +1 permanente all’Astuzia. Adesso tornate indietro nel corridoio principale per decidere se prendere la scorciatoia attraverso il cunicolo a destra o uscire dalla porta principale. Se scegliete questa seconda opzione dovrete combattere un Genlock Capobranco e i suoi scagnozzi: cercate di allontanare questi ultimi dal loro capo e fateli fuori per primi. Una volta uccisi altri Hurlock e Genlock che si trovano più avanti buttatevi nel cunicolo. Se invece scegliete la scorciatoia vi ritroverete ad affrontare un paio di appartenenti alla Prole Oscura in fiamme; abbatteteli e proseguite vero la prossima stanza, dove incontrerete un Emissario Hurlock, che dovrete buttare giù per primo e qualche altro mob. Proseguendo troverete la strada bloccata dal fuoco, quindi dovrete andare giù per l’ennesimo cunicolo.

Usciti dal buco vedrete uno spirito Templare attaccato dalla Prole Oscura. Aiutatelo e otterrete la Forma di Spirito. In questa forma potrete vedere cose normalmente invisibili, sarete molto resistenti agli incantesimi e avrete qualche abilità extra, tipo la Rigenerazione o l’incantesimo Stretta Invernale, molto utile per eliminare i mob da distanza di sicurezza. Prima di passare oltre non dimenticate di usare la forma di Spirito per prendere il +1 Volontà che si trova in questa stanza.

La vostra prossima fermata è la Torre Infuocata. Ovviamente sul vostro cammino incontrerete un sacco di nemici in fiamme, per questo Stretta Invernale è così utile; arrivati alla torre trasformatevi in topo ed entrate nel cunicolo a ovest. Troverete un altro +1 Astuzia quindi tornate all’aspetto normale aprite la porta che dà sul corridoio e vi ritroverete davanti a due porte: in una ci sono un paio di Templari Infuocati, nell’altra invece vi porterete avanti nella quest. Aprite la seconda porta quindi procedete verso la prima porta a sinistra. Uccidete i Templari infuocati che vi aspettano usando Prigione Frantumante sul primo e Stretta Invernale sull’altro e proseguite su per le scale.

Vi ritroverete in un labirinto di barriere infuocate: andate a sinistra e poi a destra per trovare un cunicolo, dopo aver affrontate altri Templari e Segugi infuocati. Anche stavolta Prigione Frantumante e Stretta Invernale saranno i vostri migliori alleati. Dopo il cunicolo dovrete affrontare un Templare Sognante e un Demone Fiammeggiante: concentravi sul primo con i soliti incantesimi di sempre, usate Rigenerazione per tenere alto il livello di salute e quando li avrete sconfitti entrambi verrete ricompensati con la forma dell’Uomo Infuocato.

Questa forma vi aiuterà a passare attraverso le barriere di fiamme. Inoltre avrete accesso all’incantesimo Palla di Fuoco che è ottimo per pulire velocemente le stanze piene di Golem, e sarete ovviamente immuni al fuoco Adesso è arrivato il momento di usare il Piedistallo per andare iniziare il capitolo dei Maghi Spezzati.


La Torre del Circolo - Terza Parte

(Volendo prima di iniziare questo capitolo potete fare questo: Tornare all’Oblio Puro, passare attraverso la Porta dello Spirito ed entrare nella tana di Yevena. Usate Stretta Invernale sulle due ombre che l’accompagnano e Prigione Frantumante su di lei; morte le ombre alternate i due incantesimi su di lei, tornate nella forma normale per finirla e quindi usate la forma di Spirito per prendere l’Essenza di Volontà.

Tornate indietro attraverso la porta dello Spirito e andate a est, usate il Portale dell’Oblio, trasformatevi in topo e passate attraverso il cunicolo per portavi sul lato nord di questa isola. Passate attraverso questo portale, trasformatevi in spirito e passate la porta dello Spirito che si trova a nord. Vi ritroverete in un’isola a nord-est: uccidete i mob che si trovano qua e prendete l’essenza di Destrezza. Adesso fate tutto il percorso inverso, tornate all’isola iniziale e usate il Piedistallo per arrivare ai Maghi Spezzati..)

Una volta arrivati ai Maghi Spezzati trasformatevi in topo per prendere il +1 Forza nel cunicolo sulla sinistra, quindi prendete l’altro cunicolo nella seconda stanza. Vi troverete davanti a un paio di maghi che non vi noteranno finché siete dei topi: un paio di palle di fuoco con la forma dell’Uomo in Fiamme basteranno a buttarli giù. Ripetete il procedimento con i maghi che si trovano nella stanza successiva e prendete il +1 Magia usando la forma di Spirito. Passate le barriere infuocate e spazzate via i Demoni dell’Ira utilizzando sempre la forma dell’Uomo Infuocato, tanto non posso neppure toccarvi; una volta finito rimanete sulla soglia della stanza successiva prendetevi tutto il tempo che volete per eliminare i maghi che si trovano qua dentro. Non abbiate fretta e usate le palle di fuoco; una volta finito salite le scale.

Su questo piano troverete i Sacerdoti e i Golem di pietra. Quest’ultimi sono particolarmente pericolosi perché picchiano veramente duro, fortunatamente sono vulnerabili alle palle di fuoco (che sembrano essere anche l’unica cosa in grado di fargli male). Sbarazzatevi dei Sacerdoti e muovetevi di continuo per evitare i Golem, Se la situazione si fa critica passate alla forma di Spirito e lanciate una Rigenerazione, alla fine dello scontro sarete ricompensati con la forma di Golem, ovvero l’unica forma di cui avrete bisogno d’ora in poi.

La forma Golem è ottima per tenere a bada molti nemici contemporaneamente e non avrete alcun problema a sconfiggere i demoni maggiori a guardia di ogni reame. Il Terremoto è ottimo per gestire i gruppi di nemici quando siete accerchiati, Lancio fa un sacco di danni e quando siete alla strette usate Colpo per buttare a terra il vostro avversario. Abituatevi alla forma del Golem e alle sue magie perché la userete per il resto della vostra gita nell’Oblio.

Adesso che avete tutte e quattro le forme potete procedere iniziare a uscire dall’oblio, non senza aver lasciato dietro di voi una bella montagna di cadaveri demoniaci. Sfondate la porta metallica e proseguite. Nella stanza successiva incontrerete un altro paio di Golem affiancati da qualche Sacerdote, usate la vostra forma Golem per spazzarli via. Uccidete anche i Golem che si trovano nel labirinto successivo e non dimenticate di raccogliere le essenze che potete trovare nei passaggi laterali.

Nell’ultima stanza troverete Slavren, passate alla forma Golem e buttategli addosso tutto quello che avete, in particolare Terremoto e Lancio; se avete bisogno di prendere fiato, fate qualche passo indietro e mutate in Spirito, e quando Slavren sarà morto avrete finito con la parte dei Maghi Spezzati. Adesso tocca all’Incubo dei Templari.

Questa è l’unica area che non contiene una forma, quindi probabilmente non l’avete ancora visitata, ma adesso che le possedete tutte e quattro dovrebbe essere una passeggiata. Iniziate trasformandovi in topo, entrate nella casa quindi diventate Golem e uccidete l’Orrore Arcano; probabilmente resisterete alla trappola velenosa che è stata preparata per voi, se così non fosse rigeneratevi nella forma Spirito.

Diventate di nuovo topi e passate attraverso il buco che conduce a un Orco: attenti perché questo è un mob tosto che può rivaleggiare con la vostra forma Golem. Tenetelo stordito più che potete e lanciategli addosso qualunque cosa mentre tenta di riprendersi. Quando ve ne siete liberati cambiate in forma di Uomo che Brucia e passate la barriera di fuoco. Uccidete l’Abominio dell’Ira e passate attraverso la porta dello Spirito.

Adesso dovrete passare attraverso tre porte piene di abomini vari: non dovrebbero rappresentare un problema per il vostro Golem ma casomai c’è una vena di Lyrium disponibile. Arrivati all’ultima porta cambiatevi in Uomo che Brucia e passate attraverso il Portale dell’Oblio. La stanza successiva è invasa dalle fiamme ma di certo non saranno un vostro problema; non vi resta che liberarvi dei mob presenti con qualche palla di fuoco piazzata bene, state solo attenti a buttare giù per primo l’Orrore Arcano e ai suoi incantesimi. Quando avete finito trasformatevi in topo e passate nel cunicolo.

È arrivato il momento di incontrare Vereveel, Demone del Desiderio. Affrontatelo nella forma che più preferite (anche se ovviamente il Golem dovrebbe essere la vostra prima scelta), visto che sia l’incantesimo di Lancio, sia la Palla di Fuoco sia la Prigione Frantumante sono in grado di risolvere la situazione abbastanza velocemente: state solo attenti ai suoi incantesimi perché fanno abbastanza male e potreste sentire il bisogno di rigenerare un po’ di salute.

Ora tocca mettere in riga tutti i demoni maggiori dell’Oblio, per cui tornate indietro nell’area dell’Invasione della Prole Oscura, sbarazzatevi facilmente dei vari Hurlock e Genlock a colpi di terremoto, spaccate la porta di ferro e preparatevi allo scontro con Uthkiel. Uthikel picchia molto più forte di un normale Orco e basa i suoi attacchi sul buttarvi a terra e picchiarvi mentre siete stordito: rallentatelo con Terremoto e alternate gli altri incantesimi di attacco del Golem per finirlo. Il prossimo passo è la Torre Fiammeggiante: fatevi largo con il Golem (ormai dovreste esserci abituati) e arrivate fino a Rhagos. Il poveretto non ha assolutamente alcuna possibilità contro la vostra forma dell’Uomo Fiammeggiante, praticamente non può neppure toccarvi, per cui inceneritelo e passate oltre.

È arrivato il momento di tornare all’Oblio Puro e vedersela con Yevana: raggiungetela in forma di Spirito e lasciate che sia la forma di Golem ad avere cura di lei come è già successo con i suoi colleghi. Dopo averi sistemato tutti i demoni maggiori non vi resta che chiudere anche la pratica del Demone della Pigrizia, prima però dovrete liberare i vostri compagni dagli incubi in cui sono rinchiusi. Questi incubi si sbloccano via via che uccidete i demoni: entrate in ognuno di essi, eliminate gli eventuali demoni minori con la forma di Golem, riunite il gruppo e preparatevi alla battaglia con il Demone della Pigrizia.


La Torre del Circolo - Quarta Parte e Ultima

Questo demone non è un tipo che potete semplicemente buttare giù menando come un fabbro nella forma Golem. Tenete bene a mente una cosa prima di iniziare: abbiate cura di proteggervi bene contro gli incantesimi di ghiaccio perché altrimenti verrete spazzati via dalla sua trasformazione finale.

La prima forma è simile a un Orco: niente di particolare qua, ingaggiatelo frontalmente con il Golem avendo cura di usare i soliti i colpi di sempre. Quando l’energia si abbasserà abbastanza muterà in un Demone dell’Ira, al che passate velocemente alla forma dell’Uomo che Brucia e tenetelo inchiodato a voi: se uno dei vostri caster (tipo Morrigan) ce l’ha, usate Stretta Invernale per fargli davvero tanto male, se nessuno ce l’ha passate per qualche secondo alla forma di Spirito e pensateci voi.

Adesso è il turno di una forma simili-Abominio, per la quale la forma di Golem dovrebbe essere sufficiente, state solo attenti alla vostra barra della salute. L’ultima forma rappresenta la vera sfida di questo scontro. In questa forma il demone è in grado di lanciare Bufera (o Blizzard), un incantesimo in grado di ghiacciarvi sul posto e uccidervi anche se il vostro livello è abbastanza alto. Bloccate il cast in tutti i modi con Lancio o Stretta Invernale, qualunque incantesimo andrà bene, basta che interrompa il cast. Se non ce la fate curate immediatamente tutti con Wynne o eventuali pozioni e aumentate le vostre resistenze ai danni da ghiaccio. Se sopravvivete alla Bufera continuate a picchiarlo e a interrompergli il cast, dovrebbe andare giù entro poco.

Battuto il Demone della Pigrizia farete ritorno alla Torre del Circolo. Prendete la Litania di Andralla e scendete le scale, entrate la stanza con il globo gigante e noterete il corpo di un soldato e un forziere chiuso a chiave. Provate a toccarlo per ritrovarvi davanti una Ombra Maggiore, alcune Ombre minori e un Demone dell’Ira Maggiore, su cui dovrete concentrarvi prima di dedicarvi agli altri mob.

Prima di salire verso la Stanza del Tormento vi troverete davanti a una scelta fondamentale. Un Templare imprigionato infatti vi chiederà di uccidere tutti i maghi, il che sarà il momento di decidere da che parte stare una volta per tutte. State attenti perché se decidete di aiutare i Templari questo non influenzerà solo il tipo di armata che avrete a disposizione per la battaglie finale: Wynne non la prenderà molto bene e addirittura vi combatterà fino alla morte. Se non siete sicuri potrete rimandare la decisione a dopo lo scontro che vi aspetta in cima alle scale.

Rispetto al Demone della Pigrizia, Uldred non è così difficile. È vero che non avrete più la confortante forma del Golem a tirarvi fuori dagli impacci ma ormai dovreste essere in grado di tenere a bada questo tipo di nemici.

Durante il combattimento Uldred cercherà di trasformare i maghi intorno a voi (e anche i vostri compagni) in Abomini, ma la Litania glielo impedirà. State attenti alle parole di Wynne e attivatela al momento giusto: se siete senza Wynne fate attenzione a un bagliore bianco che apparirà per qualche secondo intorno al mago scelto per la trasformazione. Uldred alternerà attacchi fisici a magie di ghiaccio che congeleranno i vostri compari sul posto, picchiatelo con costanza e, sempre se avete Wynne, fatele alternare incantesimi di cura a incantesimi di rigenerazione. Entro breve dovrebbe cadere e farvi completare una delle quest più lunghe e importanti del gioco.

È arrivato il momento di parlare con Irving e di unire definitivamente Wynne al vostro party in pianta stabile, se lo vorrete. Se invece vi sentite particolarmente cattivi o incoscienti, potrete ammettere di essere un Mago del Sangue, così entrambe le fazioni vi attaccheranno e non potrete contare né sui maghi né sui templari quando arriverà il momento dello scontro finale.

Dato per scontato che non farete una scelta così sconsiderata, è arrivato davvero il momento di scegliere tra l’armata dei Templari o quella dei Maghi. Questi ultimi sono ovviamente scarsi nel corpo a corpo ma hanno ottimi attacchi a distanza, mentre i Templari sono esattamente l’opposto e sono particolarmente efficaci contro i maghi. Personalmente ho scelto i Maghi perché avrete a disposizione altre armate per il semplice corpo a corpo ma la scelta finale spetta solo a voi. Adesso è il momento di andare a Redcliffe.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Complimenti sei stato completissimo grazie davvero!

joker ha detto...

Grazie se posso essere utile per altro fammelo sapere nel limite del mio possibile sono disponibile!