The trip of a lifetime
CLICK HERE FOR BLOGGER TEMPLATES AND MYSPACE LAYOUTS »

mercoledì 29 giugno 2011

Dragon Age:Le Ceneri di Andraste

Le Ceneri di Andraste - Prima Parte

A quanto pare per far sì che gli umani ci aiutino nella madre di tutte le battaglie contro l’Orda, dovremo curare Arle Eamon con le ceneri di Andraste, contenute nella Sacra Urna. La prima cosa da fare è trovare Fratello Genitivi, studioso dell’Urna che vive nella capitale degli umani, Denerim.


Denerim oltre a essere la capitale umana è anche sede di un enorme mercato. Come potrete immaginare, un posto così grande è pieno di sotto-quest in grado di tenervi occupati per parecchio tempo, facendo crescere un po’ il party in vista degli scontri futuri. Altrimenti vi basterà girare un po’ per i mercati in cerca di qualcosa di interessante prima di dedicarvi al vostro obiettivo.

Quando siete pronti andate nella zona sud est del distretto del mercato per trovare la dimora di Fratello Genitivi. Sfortunatamente Genitivi non sarà in casa, ad accogliervi ci troverete invece il suo assistente, Weylon, che attende da giorni il ritorno del suo superiore. Vi dirà che è andato a Lago Calenhad ma se sarete abbastanza acuti e persuasivi potrete risparmiavi la gita fino al lago. Se proverete ad aprire la porta dello studio di Genitivi vi attaccherà e, ovviamente, morirà. Se invece credete alle sue bugie e andate alla locanda della “Principessa Viziata” a smascherare il suo inganno, troverete dei cultisti ad aspettarvi fuori e dovrete comunque combattere con Weylon una volta tornati a Denerim. Decidete voi se volete qualche punto esperienza in più.

In un modo o in un altro, cercate nella stanza di Genitivi per scoprire che le sue ricerche lo hanno condotto al villaggio di Haven, che automaticamente verrà sbloccato sulla mappa principale, recatevi là per continuare le ricerche.

Il villaggio di Haven è più inospitale di un accampamento della Prole Oscura, non amano molto gli stranieri e ve lo faranno capire senza mezze misure: se gironzolerete troppo a lungo intorno alle case probabilmente verrete attaccati.

Ci sono tre modi per venire attaccati: potrete controllare la zona dietro al negozio per trovare il cadavere di un cavaliere di Redcliffe, potrete investigare l’altare insanguinato che troverete in una casa oppure andare in Chiesa a fare qualche domanda di troppo a Padre Eirik. Tutte le vie porteranno a uno scontro il cui obiettivo finale è proprio uccidere Padre Eirik. Lo scontro non dovrebbe rappresentare un grosso problema, tenetelo a bada col tank e occupatevi dei suoi scagnozzi. Recuperate il medaglione sul suo corpo poiché è la chiave per il Tempio in rovina; sul lato destro della Chiesa inoltre troverete un passaggio segreto che porta da Fratello Genitivi.

Dopo qualche convenevole Genitivi vi porterà al Tempio in rovina e vi aprirà il passaggio segreto: la ricerca per l’Urna Sacra adesso può cominciare sul serio!

Il Tempio è pieno di Maghi, Arcieri e Distruttori, oltre ai pericolosi Wraith della Cenere. I maghi dovrebbero essere sempre la priorità visto che le loro palle di fuoco possono stordirvi e farvi molto male. Cercate di congelare o bloccare gli Spiriti per occuparvene in seguito, e state attenti a non farvi soverchiare dai mix di Spiriti e Cultisti di vario tipo: teneteli ben separati, cercate di imbottigliarli in passaggi stretti e avanzate lentamente.

Visto che la porta centrale è chiusa, dirigetevi a sinistra nella Camere dei Cultisti per trovare la chiave alle stanze sud est e proseguire. State attenti perché queste stanze brulicano letteralmente di nemici. Se lo avete, usate Cono di Freddo per ghiacciarne più di uno e Pugno di Pietra per romperli; non dimenticatevi di ammassarli in spazi stretti e colpirli con tutti gli incantesimi ad area che avete. Quando avete fatto piazza pulita prendete la chiave, che si trova in un forziere, e dirigetevi nell’angolo sud est.

Anche qui troverete cultisti e distruttori a profusione: spazzateli via e prendete la chiave per la porta principale, senza dimenticarvi di aprire tutti i forzieri che potete. Ovviamente dietro la porta troverete altri nemici ad aspettarvi: ricordatevi sempre di fare fuori prima i maghi, poi gli Spiriti, arcieri e, se sono ancora vivi, i nemici che attaccano corpo a corpo. Se possibile utilizzate scudi magici che vi proteggano dagli attacchi a distanza.

Accendete il braciere e continuate verso la prossima sezione. Una volta in cima una Wraith della Cenere si materializzerà insieme ad alcuni cultisti. Fate qualche passo indietro per evitare l’accerchiamento, focalizzatevi sulla Furia, possibilmente con incantesimi di ghiaccio o altre magie ad area per tenere a bada i gruppi di cultisti. Abbiate cura che Wynne, se è nel party, sia sempre piena di mana e lanci incantesimi di cura di gruppo, altrimenti tenete d’occhio le barre di energia e dateci dentro con gli impiastri curativi.

Adesso vi ritroverete a una biforcazione: non importa quale strada imboccate, uccidete i cultisti che vi sbarrano il passo e vi ritroverete in mezzo ad alcuni forzieri. Son tutte trappole che contengono Wraith della Cenere e ovviamente l’unico con un vero tesoro è quello chiuso a chiave. Prendete le scale alla fine del salone e andate verso le Caverne.


Le Ceneri di Andraste - Seconda Parte


Appena entrati nelle caverne verrete attaccati da un Cultista di rango più elevato e alcuni scagnozzi: come sempre dedicategli le vostre attenzioni e poi pulite il resto dell’area. Tutta l’area brulica di draghi grandi e cuccioli: i secondi non sono un grosso problema mentre i primi possono mettere in crisi un party non affiatato. Teneteli bloccati con il Cono di Freddo e cercate di mandarli in mille pezzi con Pugno di Pietra. Se non siete in cerca di scaglie di drago forse vorrete evitare le stanze sulla destra.

Andando sulla sinistra molto probabilmente cadrete di una trappola: c’è un mago solitario che però è affiancato da due assassini che vi arriveranno alle spalle, puntando ai vostri caster e facendo un sacco di danni. Teneteli impegnati col tank mentre il resto del party si occupa del mago e degli altri mob che arriveranno dopo.

Arrivati nella stanza in cima dovrete fronteggiare tre ondate di nemici. La prima è composta da cultisti con maghi in supporto, la seconda da cuccioli di drago e Cultist Overseer, mentre quella finale prevede due Draghi che rischiano di trovarvi esausti dagli scontri precedenti. Congelateli il prima possibile per tentare di ridurli in pezzi. Ricordatevi sempre le regole d’oro per queste situazioni: utilizzate incantesimi ad area, tipo la palla di fuoco o il terremoto, non state in spazi aperti, rimanete nel corridoio e fate incanalare i mob il più possibile.

Kolgrim è il leader di un culto che profetizza il ritorno di Andraste e che vi ha causato problemi fino ad ora. Pur essendo un Boss potrete scegliere se combatterlo o no, almeno per il momento: infatti, se scegliete di contaminare le ceneri con la fila di sangue vi lascerà passare. Provocare Kolgrim è molto facile, se ci riuscirete dovrete combattere anche con un paio di scagnozzi, due maghi e due arcieri. Bloccate Kolgrim sul posto e occupatevi di maghi e arcieri. Quindi fate fuoco su Kolgrim con il tank e un caster mentre l’altro si occupa degli scagnozzi oppure tenetelo ancora bloccato, uccidete i due soldati e poi finite Kolgrim. Una volta ucciso prendete la sua notevole ascia a due mani ed il corno e il resto degli oggetti. Adesso siete pronti per La Prova.

In cima alla montagna c’è un simpatico dragone ma non preoccupatevi, se non vorrete battervi vi lascerà pace, basta che non suoniate il corno o il gong. Vi sconsiglio di combatterlo senza un party veramente forte, poiché è dotato di potentissimi incantesimi ad area, può buttarvi in terra, attirarvi a sé, volare ed è pieno zeppo di punti vita. Ovviamente la sua morte vi ricompenserà con un discreto bottino e scaglie di drago, necessarie per l’armatura di scaglie di drago che potrete ottenere da Wade a Denerim ma, vi ripeto, se non volete vedere troppo spesso la schermata del game over, passate oltre. Il Guardiano vi aspetta all’ingresso della Prova, vi farà qualche domanda irrilevante sul vostro passato e, se volete proseguire, basta trattarlo col dovuto rispetto. La prima prova consisterà nel rispondere a qualche indovinello, sono tutti molto semplici ma se proprio vi trovaste in difficoltà, ecco le soluzioni:

Ealisay: una melodia; Lady Vasilia: vendetta; Discepolo Havard: le montagne; Discepolo Cathaire: la fame; Brona: sogno; Thane Shartan: casa; Generale Maferath: gelosia; Arconte Hessarian: pietà

Ogni risposta sbagliata trasformerà lo spirito a cui state parlando in un Wraith della Cenere; la porta si aprirà solo quando avrete risposto a tutte le domande o avrete ucciso tutti i Wraith.

Dopo un breve incontro con un personaggio del vostro passato (questo dipende dalla vostra origine) vi ritroverete ad affrontare uno scontro con avversari molto particolari: voi stessi. Quattro doppioni del vostro party vi affronteranno e vi faranno assaggiare tutte le vostre raffinate tattiche. Usate il vostro buon senso e concentratevi su maghi e curatori visto che di solito gli attacchi più potenti arrivano da loro, curatevi spesso e godetevi uno degli scontri più divertenti di tutto Dragon Age.

Siete finalmente arrivati all’altare, toglietevi l’equipaggiamento per continuare e prendete il pizzico di ceneri. Non dimenticate di ispezionare il cadavere del povero avventuriero e i due forzieri ai due lati della scala. Se avete deciso di contaminare le ceneri, adesso è il momento di farlo, ma sappiate che sia Wynne che Leliana vi attaccheranno insieme al Guardiano (se una delle due non è nel party vi affronterà all’accampamento: potete cercare di mentire e negare tutto ma se fallite o ammettete la colpa il personaggio lascerà il vostro gruppo); Kolgrim invece vi ricompenserà per la vostra azione malvagia con la specializzazione Distruttore per i guerrieri. Se invece avevate stretto un patto con Kolgrim ma all’ultimo momento avete deciso di non contaminare l’Urna, lo troverete ad aspettarvi fuori dalla sala della Prova. Combattere Kolgrim ora è più semplice rispetto a prima perché ha con sé soltanto due distruttori. Più avanti troverete anche un mago e un drago ma vi attaccheranno solo se vi avvicinate.

Tornando indietro vi imbatterete in Fratello Genitivi. Venuto a conoscenza della vostra impresa vorrà dire a tutti l’ubicazione della Sacra Urna, e starà a voi decidere se farlo parlare o no. Se lo uccidete riceverete 3 punti di disapprovazione da Wynne e Alistair e 5 da Leliana. Se lo lasciate in vita e avete ucciso il drago, il Tempio diventerà la mecca dei credenti. Se invece il drago è ancora vivo la Sacra Urna sparirà non appena la Chiesa metterà piede nel Tempio. Lasciarlo in vita vi frutterà anche una ricompensa se lo andate a trovare a Denerim.

Usate le ceneri su l’Arle Eamon e lui guarirà con gran sollievo per tutto il regno. Otterrete così l’utilizzo dell’esercito degli Umani per la battaglia finale oltre alla ricompensa di Eamon, la specializzazione del Campione, che vi consiglio caldamente qualora usaste un guerriero. Con la situazione di Redcliffe risolta e la gli umani al vostro fianco è arrivato il momento di fare rotta su Orzammar per conquistare la fiducia dei nani!

0 commenti: